Subscribe:

Lavoro per Studente Universitario


So bene cosa significa essere uno studente e avere allo stesso tempo la voglia di lavorare. 

Insomma, non si è più ragazzini e ognuno di noi vuole la propria indipendenza economica. Il problema è riuscire a trovare un lavoro adatto a noi, che non ci rubi troppo tempo e che possiamo gestirlo un po' come vogliamo senza vincoli di orari.

Anche io ci sono passato. Nel 2009 mi sono diplomato, nel 2010 sono entrato in Conservatorio facendo pagare ai miei genitori una retta scolastica di oltre €1.400. Facendoli già pagare una tassa del genere, non mi sono mai sentito di chiedere a loro altri soldi.

Per uscire la sera o per comprarmi qualcosa mi sono sempre arrangiato. Ora, Dicembre 2014, data di stesura di questo post, posso dire di essere totalmente indipendente e di aver aperto una Partita IVA per giustificare le mie entrate.

Che tipo di Blog aprire per Guadagnare



Recenti studi nel settore del web marketing hanno evidenziato che le realtà dotate di blog possono contare su un incremento dei loro guadagni e della loro visibilità pari al 93% rispetto a chi non annovera questi strumenti multimediali. 

Progettare, aprire e gestire un blog diventa quindi fondamentale non solo per incrementare la propria produttività aziendale, ma può rappresentare una fonte di guadagno a sé molto importante, se gestita in maniera corretta ed equilibrata.




Come Iniziare

Iniziamo quindi a stabilire un plan business che possa permetterci di analizzare costi e ricavi che possono derivare dal blog. Solo agendo con un'analisi seria e approfondita il blog può sorpassare la sua funzione di puro intrattenimento e proporsi come un reale mezzo per guadagnare.

Tra i costi è necessario inserire l'acquisto del dominio e del template a pagamento, il quale fa la differenza rispetto ad un template gratuito. Il probabile acquisto di plugin a pagamento che possono potenziare le funzionalità del nostro blog possono sicuramente essere valutate. 

Il formato migliore per i video su Youtube



Youtube offre la possibilità di caricare video in moltissimi formati. A differenza di molte altre piattaforme, Youtube è in grado di ricevere dati anche da formati piuttosto sconosciuti. 

Il problema però è che qualsiasi formato tu presenti il video da caricare, Youtube lo convertirà in un formato adatto alla sua piattaforma, perdendo inevitabilmente qualità.

Un filmato, un video caricato su Youtube, non avrà mai la qualità del video originale. L'unico modo per oltrepassare questo scoglio è quello di settare, attraverso l'icona dell'ingranaggio, la qualità del video, ovvero:

  • 240p
  • 360p
  • 480p
  • 720p
  • 1080p
E ultimamente Youtube supporta anche formati molti più grandi e importanti come il 4K.

Un'altro problema frequente spesso è: come lo esporto il video?

Quanto costa aprire una Partita IVA?

Nel momento in cui le entrate si fanno consistenti c'è bisogno di aprire la partita IVA.

Lo so, è un argomento che spaventa quasi tutti e molti preferirebbero non parlarne o addirittura fare finta che non esiste.

Magari si potesse ignorare! Prima o poi un imprenditore si ritroverà davanti a questa domanda: apro o no la partita IVA?

La prima domanda che si fanno tutti è: quanto costa? In realtà aprire di per sé la partita Iva non ha costi, il problema è mantenerla! 

Io ho aperto la partita Iva due anni fa. Ho 25 anni ed è da qualche anno che lavoro con Internet. In pratica faccio soldi da casa attraverso delle strategie di guadagno online. Anni fa si trattava di pochi spiccioli. Un assegno da parte di Google sporadico e ogni tanto uno da Amazon. Oggi le mie entrate sono così frequenti e incessanti che ho dovuto per forza di cose informarmi per mettere in regola il tutto.

Come guadagnare con le Affiliazioni


L’affiliato vincente è colui che è in grado di pianificare la propria strategia di guadagno, scegliendo un buon sito alla quale affiliarsi, un buon prodotto e infine una buona promozione. Questi sono i tre punti che portano un affiliato a ricevere centinaia di euro ogni mese sul proprio conto. Nulla è impossibile, bisogna solo sapere come muoversi. Ora ti racconto una storia, la mia storia, e di come ho capito solo dopo diversi anni che le affiliazioni erano il metodo di guadagno più semplice e redditizio. 

 Il mio Business online è cominciato nel 2009. Ero stato “influenzato” da diversi Guru, tra cui Robin Good, famoso per aver guadagno 1 milione di euro con Adsense. Se non sai cos’è Google Adsense te lo spiego velocemente. In pratica è un sistema pubblicitario che ti permette di inserire all’interno del tuo sito delle pubblicità sotto forma di Banner (quadrati, rettangolari ecc.) e di ricevere un compenso per ogni utente che fa un click su quella pubblicità. Robin Good era ed è tutt’ora ancora per me un punto di riferimento

Così partii proprio da lì, da Google Adsense. E sai quanto erano i miei guadagni? Si aggiravano attorno ai €15 a settimana. Una miseria! Però tutto sommato mi andavano bene. Ero un ragazzino che incassava i primi soldi da solo e per una volta non doveva chiedere i soldi ai propri genitori per andarsi a mangiare una pizza con gli amici il Sabato sera.