Subscribe:

Come Essere Felici: il segreto

Oggi voglio parlarvi di una cosa che mi sta molto a cuore e che credo sia uno degli elementi fondamentali della vita: la felicità.

La vita odierna, sempre più stressante e veloce e i ritmi frenetici, ci offrono pochissimo tempo da dedicare ai nostri stati d’animo.

Siamo così presi dall’esterno che pensiamo pochissimo alla nostra anima: eppure essere felici è uno stato d’animo primario senza il quale non si riesce a fare molto nella vita.

Le felicità è una delle prime emozioni che i bambini imparano a riconoscere dalla mimica del volto, a dimostrazione di quanto sia fondamentale nelle vita umana.

La felicità è fonte di motivazione, di fiducia in sé stessi, di grinta e di successo. Ma la felicità non è solo un sentimento è anche una visione della vita.


Se si è pessimisti e si guarda la realtà sempre dal lato negativo, allora le cose finiranno per andare sempre nel verso sbagliato.

Il pessimismo è una nostra costruzione mentale, siamo noi che ci costruiamo una serie di convinzioni negative che portiamo poi nella vita di tutti i giorni. Il meccanismo giusto è proprio quello di smontare queste convinzioni e iniziare ad utilizzare un atteggiamento mentale diverso.

Il pessimista è colui che crede che gli eventi negativi debbano durare per sempre e permeino ogni aspetto della vita: questo non lo dico io, ma Martin Seligman che ha scritto un interessantissimo libro su “La Costruzione della felicità”.

La felicità è uno stato di grazia che deve permeare ogni aspetto della nostra esistenza: amore, lavoro, amicizia, carriera, studio. L’ottimismo lo si costruisce e lo si può imparare: è uno stato mentale che non si crea dal nulla, ma va rinforzato e coltivato come fosse un campo di grano da far crescere con le giuste cure e la giusta attenzione.

Il pessimista è colui che crede che un evento negativo sia attribuibile a sé stesso, mentre le cose positive della vita sono solo dovute alla fortuna. Il pessimista ha uno scarso senso di efficacia, crede di essere poco valido, perché sente di non avere gli strumenti per intervenire sulla realtà.

Ecco una serie di convinzioni che contraddistinguono le persone infelici, pessimiste e insoddisfatte. E’ proprio su queste che si deve lavorare per modificare queste credenze.

Si può farlo e si può imparare ad avere un atteggiamento positivo che ci permetta di vivere felici e di raggiungere i nostri obiettivi. La felicità è in fondo un nostro diritto a cui non dobbiamo mai rinunciare: come raggiungerla? Clicca qui.

Antonella