Subscribe:

Cambia Lavoro, Guadagna Seriamente

La terra è una madre generosa che dona i suoi frutti a chi sa curarla, proteggerla e accudirla con amore e attenzione. Si dovrebbe imparare dal contadino che sa quando seminare, quando è il periodo giusto per arare; il saggio contadino con mani generose annaffia e disseta le zolle arse dal sole con lavoro e sudore della fronte, perché sa che un giorno vedrà spuntare dal terreno una piccola piantina e allora sorriderà perché avrà la conferma di aver lavorato bene.

La vita è questione di sudore della fronte, ma non solo. Oltre alle fatiche di un lavoro costante e meticoloso c’è la gioia di vedere spuntare i propri frutti e raccoglierli, orgogliosi del proprio lavoro. Dovresti imparare dal contadino che con saggezza sa come accudire la madre terra, come seminare.


L’uomo saggio sa che c’è un tempo per seminare e un altro per raccogliere, un tempo per la fatica e un altro per il riposo, un tempo del dare e un altro del ricevere. Dunque??

Il tuo quale tempo è? Sei uno di quelli che non vorrebbe fare sacrifici per raggiungere i propri scopi? Sei uno che semina oggi e vorrebbe raccogliere domani? Oppure sai cosa significa impegnarsi duramente?
Conosci la storia di quell’uomo che si interrogava sul segreto della felicità?

Lo racconta Coelho ne L'alchimista, uno dei più bei libri che siano mai stati scritti. Parla di un ragazzo che cercava il saggio del Paese per chiedergli quale fosse il segreto per essere felici. L’uomo disse al ragazzo di non avere tempo per spiegare il segreto: “Torna tra due ore, nel frattempo però visita il mio palazzo”.

Mentre il ragazzo stava per allontanarsi disse: “Fammi una cortesia, ti do questo cucchiaino con due gocce d’olio dentro, stai attento a non versarle”. Il ragazzo fece un giro per il Palazzo, quando tornò il saggio gli chiese se avesse visto qualcosa. Lui rispose che non aveva visto nulla, perché attento a non versare l’olio.

Allora il saggio gli disse che si era perso delle cose meravigliose: “Vai visita il mio palazzo vedrai quante cose belle avrai da vedere”. Il ragazzo visitò attentamente quella meraviglia; ammirò arazzi, oggetti preziosi ed uno spettacolo naturale stupendo. Quando tornò dal saggio questi disse: “Hai visto il mio palazzo?” Il ragazzo rispose di si, ma alla domanda dove fossero finite le due gocce di olio nel cucchiaino il ragazzo disse di averle versate nella foga di vedere tutte quelle bellezze.

Allora il saggio disse: “Ecco, la felicità consiste proprio in questo: nel godere delle bellezze della vita senza versare le due gocce di olio”.

E tu? Come vivi? Pensi a costruire la tua felicità o vivi solo nel presente, in un infinito presente?? I tempi sono maturi dicevamo. Bisogna imparare dalla madre terra, dicevamo; il segreto della felicità, dicevamo: ma cosa a che fare con te che combatti ogni giorno le insidie del web?

Il segreto della felicità: guardare le meraviglie del mondo senza versare le gocce nel cucchiaino. Già sembra semplice invece è la cosa più difficile che ci possa essere.

E la tua felicità professionale? Io credo che valga esattamente lo stesso principio: essere felici è questione di equilibrio interiore tra ciò che si dà e ciò che si riceve. Ma tu come hai costruito la tua felicità professionale? Guardando solo alle due gocce di olio nel cucchiaino, perdendo tutto lo spettacolo e lo stimolo che il tuo lavoro ti può dare? La questione sta proprio qui.

Anche nel lavoro per avere successo ci vuole equilibrio bisogna sapere quando è il momento di seminare, quando è il momento di raccogliere; bisogna avere il dono di assaporare le gioie del proprio lavoro senza dimenticare le due gocce di olio nel cucchiaino.

Bisogna essere saggi e sapere come muoversi. Bisogna assimilare la saggezza dei contadini esperti che conoscevano segreti di madre terra e sapevano come accudirla e prepararla a dare i suoi frutti. Allora hai capito la morale della storia?


Vuoi che le cose ti caschino dal cielo o pensi sia arrivato il momento di agire?!! E’ il tempo giusto per fare le cose. Se anche tu la pensi così allora agisci. Vedrai che il successo si propagherà come un virus, un domino che con una reazione a catena riuscirà a cambiare le cose.  Il segreto della tua felicità professionale è proprio qui, prova e non te ne pentirai.

Antonella